Sei già registrato? Entra oppure Registrati

Viaggio di un guerriero irlandese

di MICHELLE WILLINGHAM

Da tre anni Quin MacEgan è il più caro amico e protettore di Brenna Ó Neill. Quin è tutto per Brenda, ma lei prova emozioni e desideri che la spaventano.
La paura di diventare la donna che non è - una donna come sua madre - la porta a rifiutare Quin e a unirsi in matrimonio con un altro uomo.
Ma quando il fidanzato di Brenna non sopravvive a uno sfortunato viaggio di lavoro, Quin è ancora più determinato ad averla. Anche se questo significa mettere da parte la sua passione e accettare di non toccarla mai...

18
lettura da 2 minuti

Mai, nemmeno in sogno, Quin si era figurato una notte come quella. Nemmeno dopo avere emesso il seme dentro di lei, era riuscito a staccarsi, ma aveva continuato ad abbracciarla, accarezzando le curve armoniose della schiena.

«Come ti senti, a stór?»

Lei sollevò il capo per guardarlo in viso. «Non ho più paura.»

«Grazie a Dio.» Si ritirò da lei, ma continuò a stringerla al petto. Trattenendola in quel modo, pelle contro pelle, aveva quasi l'impressione di renderla una parte di se stesso. Aveva immaginato che Brenna fosse capace di passione, ma non che avesse bisogno di esercitare un certo controllo per raggiungere l'appagamento.

Le baciò il volto e la gola, accarezzandole le cosce e avvicinandosi al dolce centro della femminilità. Lei si girò e gli posò le mani sul petto. «Cosa fai, Quin?»

Lui le rivolse un sorrisino malizioso. «Recupero il tempo perduto. E mi assicuro che tu senta la mia mancanza, mentre sarò in viaggio.» La penetrò con le dita, sentendo la calda umidità che rivelava l'eccitazione. Per lui, era troppo presto per un nuovo amplesso, tuttavia le voleva dimostrare altri modi per risvegliare i sensi.

Brenna rispose al sorriso, e subito dopo emise un gemito di piacere. Fremette quando lo sentì stuzzicare il punto più sensibile. Sollevò il bacino e iniziò a muoversi ritmicamente, premendosi contro le sue dita. La sensazione era deliziosa.

«Penserai a me quando sarò lontano, Brenna?» scherzò Quin, poi la penetrò ancora. Le ardite carezze proseguirono fino a condurla di nuovo all'apice del godimento. Brenna si avvinghiò a lui, trattenendo a stento un grido. La sua espressione sorpresa ed estasiata lo colmò di delizia.

«Vorrei tanto che non dovessi andartene» gli dichiarò, dopo averlo baciato con passione sulla bocca.

«E mi pento di non averti risposto di sì tanti mesi fa.»

«Tornerò da te, Brenna, lo giuro.»

 

L'alba interruppe la notte d'amore. Quin salì a bordo della nave e Brenna rimase sulla spiaggia a guardarlo. Era duro, per lui, lasciarla sola a riva, discosta dagli altri. Mentre si allontanava tra le onde, non distolse mai lo sguardo da lei.

Era sua moglie e rappresentava il principale motivo per tornare indietro.

Tuttavia, mentre il vento gonfiava la vela, portandolo al largo, Quin temette di non rivederla mai più.

Ogni mercoledì un nuovo capitolo!
< Vai a Capitolo 17 Vai a Capitolo 19 >