Home > Autori > LUCY GORDON

Abbonati al Feed Rss di LUCY GORDON
Cerca

Entra

Dimenticata?

Entra oppure Registrati

Ultimi Commenti

IL RICHIAMO DEL PECCATO - Commentato da Silvia (UD)
Giovedì, 24 Aprile 2014 - 11:20
OPERAZIONE FIORI D'ARANCIO - Commentato da elena
Mercoledì, 23 Aprile 2014 - 22:49
UNA MOGLIE PER IL VISCONTE - Commentato da elena
Mercoledì, 23 Aprile 2014 - 22:46

LUCY GORDON

Biografia

Lucy Gordon è nata in Inghilterra, dove vive attualmente con suo marito, un italiano. Ha sempre desiderato essere una scrittrice, e cominciò a scrivere lavorando per una rivista femminile inglese. Come autrice di servizi speciali, fece un'ampia varietà di esperienze ed ebbe l'occasione di intervistare gli uomini più affascinanti del mondo, inclusi Warren Beatty, Richard Chamberlain, Charlton Heston, Sir Roger Moore e Sir Alec Guiness.
La vita da single era così soddisfacente che mentre se ne andava in giro per il mondo a lavorare e a divertirsi Lucy accantonò provvisoriamente l'idea del matrimonio, e persino l'amore. Poi un giorno, mentre era in vacanza a Venezia, incontrò un alto, bruno e affascinante veneziano, che le fece perdere la testa e le chiese di sposarlo il giorno dopo averla conosciuta. Tre mesi dopo erano sposati... e lo sono ancora. Le amiche che le dissero che un matrimonio così precipitoso non sarebbe durato dovettero ricredersi: Lucy e suo marito sono insieme da quasi trent'anni!
Lucy ora afferma di essere diventata un'esperta di un particolare argomento: gli uomini italiani. Per lei gli italiani sono gli uomini più romantici del mondo e anche i migliori cuochi.
Dopo aver lavorato per tredici anni come giornalista Lucy decise che era giunto il momento di tentare di scrivere quel romanzo che aveva sempre desiderato scrivere. Nacque così "Legacy of fire", seguito da "Enchantment in Venice". A quel punto Lucy fece una pazzia: lasciò il suo lavoro. Da allora si è concentrata solamente sui suoi romanzi, e ne ha scritti più di 50.
Qualche anno fa lei e suo marito tornarono a Venezia, dove vissero per un paio d'anni. Per Lucy fu l'occasione perfetta per esplorare il resto dell'Italia, e per dare a molti dei suoi libri un'ambientazione italiana: Venezia (naturalmente), Roma, Firenze, Milano, la Sicilia, la Toscana. Lucy ha anche usato la regione del Reno in Germania per il libro "Song of the Lorelei", per il quale vinse il suo primo premio RITA nel 1991. Il suo secondo RITA fu vinto nel 1998 dal libro "His brother's child", ambientato a Roma.
Alla fine Lucy e suo marito tornarono in Inghilterra, dove vivono ancora oggi.
Finora i libri di Lucy sono sempre stati ambientati in Europa e i suoi personaggi sono per la maggior parte italiani o inglesi, ma recentemente la prolifica scrittrice ha tentato un'altra via con "Blood brothers", un libro scritto insieme ad Anne McAllister, che tratta di un lord inglese e di un cowboy del Montana che si scambiano le vite. Questa coproduzione è stata seguita da "For his little girl", un romanzo ambientato a Los Angeles con il suo primo protagonista tutto americano.

Visita il sito ufficiale dell'autrice

Strettamente personale

Che cosa ti piace di più della tua professione?
L'opportunità che mi dà di vivere molte vite diverse.
Che cosa ti piace un po' di meno della tua professione?
Non mi viene in mente niente. Forse la cosa che mi piace di meno è correggere le bozze già impaginate, perché a quel punto la mia mente è già totalmente concentrata su un altro libro, e faccio sempre uno sforzo tremendo a re-immergermi in una storia scritta qualche tempo prima.

Leggi tutta l'intervista
1 2 3